Winchester House

La WINCHESTER HOUSE è una gigantesca magione, situata a San Jose, che la vede coinvolta in una storia fitta di misteri e fantasmi. Residenza di Sarah Pardee Winchester, vedova dell’industriale armiero William Wirt Winchester, è stata costruita nel 1884 e da allora ininterrottamente ampliata per 38 anni, fino al 1922. Attualmente è un’attrazione turistica, nota anche come Winchester Mystery House.

Winchester House

La storia di Sarah Pardee Winchester

Per approfondire questo articolo sulla Winchester House, iniziamo col raccontare la storia della sua lontana proprietaria: per l’appunto Sarah Winchester. La donna in questione si era sposata con il figlio del fondatore della nota fabbrica d’armi Winchester Repeating Arms Company. Con William Winchester ebbe una figlia, Annie, tragicamente morta in età prematura nel 1866. Nel 1880 il suocero settantenne, Oliver Winchester, morì, lasciando il patrimonio e le redini della società al suo unico figlio, William. Nel 1881, morì di tubercolosi anche il marito William e Sarah divenne, di fatto, la Vedova Winchester.

La vedova Winchester ereditò più di 20 milioni di dollari e il 50% della proprietà della Winchester Repeating Arms Company, con una rendita giornaliera di mille dollari, stimabili nel 2013 a circa 25.000 dollari al giorno. Questo enorme ammontare di denaro le diede la possibilità di edificare e continuamente costruire la grande magione.

La maledizione di Winchester

Sarah Winchester era affranta e depressa dalle perdite affettive, così iniziò a cercare una spiegazione a tutto ciò, puntando il dito contro una possibile maledizione. Considerando che, a quei tempi le sedute spiritiche allietavano i salotti e interpellare un medium era all’ordine del giorno, anche la vedova decise di avvalersene.

La vedova incontrò un medium che la mise in contatto con lo spirito del marito, almeno ciò ella asserì. Il medium le spiegò che sulla famiglia Winchester gravava una maledizione, sorta dalle migliaia di morti causate dalle loro armi. Quella parole sconvolsero la vedova, tuttavia ostinata a trovare una soluzione. Allora il medium le disse che per liberarsi dalla maledizione avrebbe dovuto lasciare New Haven e spostarsi a ovest. Lì avrebbe dovuto costruire una casa che ospitasse lei… e tutti gli spiriti delle persone uccise per mezzo dell’arma.

Convinta da tali parole, la vedova Winchester lasciò New Haven e si trasferì a San Jose, in California. Qui acquistò una piccola fattoria ancora in costruzione, di appena otto stanze, e iniziò la costruzione della gigantesca magione che si chiamerà Winchester House.

La Winchester Mystery House

I lavori, iniziati nel 1884 e sotto la costante guida di Sarah Winchester, vennero eseguiti quotidianamente, 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno per ben 38 anni, fino al 5 settembre del 1922, giorno della morte per cause naturali di Sarah. Essendo la magione costruita per contenere i fantasmi della gente morta con le armi Winchester, la vedova inserì delle vere e proprie bizzarrie. Scale che non portano a niente, finestre che si aprono sul nulla e un ascensore a pistoni orizzontale, l’unico esistente negli Stati Uniti. Fece costruire ovunque scale di facile accesso, per potere comodamente arrivare in ogni punto della casa malgrado la sua grave artrite.

Dicerie e superstizioni a parte, la Magione Winchester era una struttura davvero all’avanguardia. Era isolata termicamente da alcuni inserti di lana nelle pareti; vi era una sorta di sistema di riscaldamento centralizzato a vapore; l’illuminazione poteva essere azionata mediante interruttori a parete e ancora oggi è possibile vedere il complesso sistema di altoparlanti che la vedova utilizzava per contattare la servitù. Davvero una chicca, anche se la magione è stata costruita per contenere i fantasmi…

Winchester House

A quei tempi, la Winchester House era composta in questo modo:

  • 160 stanze
  • 40 camere da letto
  • 6 cucine
  • 2 sale da ballo
  • 13 stanze da bagno, di cui una accessibile solo dall’esterno
  • 52 lucernai
  • 1.257 finestre e circa 10.000 vetrate
  • 40 scale per un totale di 467 gradini
  • 47 caminetti
  • 17 camini
  • 76.000 litri circa di vernice vennero usati per dipingere e ridipingere in continuazione la casa.

I fantasmi della Winchester House

Durante i lavori di edificazione, tra i dipendenti della vedova, presero a circolare alcune voci davvero agghiaccianti. I lavoratori vedevano Sarah Winchester spesso impegnata a fare delle sedute spiritiche, alle quali era destinata un’apposita stanza. Dopo che era avvenuta la seduta spiritica, la donna consegnava agli operai il progetto, spiegando che i fantasmi le avevano indicato come procedere. Tutto davvero da brividi, che sia realtà o soltanto follia.

Tra l’altro, la vedova affermava che non tutti i fantasmi nella magione fossero buoni, ma che ce ne fossero di malvagi. Per questo motivo fece costruire molti passaggi segreti, aditi a farla fuggire celermente in caso ne avesse avuto necessità.

Oggi la casa è considerata patrimonio storico della California e attrae molti turisti, in quanto è divenuta una vera e propria attrazione turistica. Chissà se facendoci un giro nella Winchester House potremmo rischiare di ritrovarci al cospetto di uno spirito malvagio.

 

 

 

 

 

 

Sending
User Review
0 (0 votes)

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.