The Visit

THE VISIT è un film horror del 2015, scritto e diretto da M. Night Shyamalan e girato in stile falso documentario, in pratica i due protagonisti, la quindicenne Rebecca e il tredicenne Tyler, sono loro stessi a girare le scene con una telecamera e altri mezzi fai da te.

The Visit

Loretta, donna separata e madre di Rebecca e Tyler, da circa quindici anni non ha più alcun rapporto con i suoi genitori, colpevoli di non avere mai accettato la sua relazione sentimentale con il padre naturale dei suoi figli, considerato dalla coppia non adatto poiché molto più grande di lei. Tuttavia, un giorno, su insistenza degli anziani, Loretta decide di mandare i suoi figli per una settimana nella loro casa in Pennsylvania per farglieli conoscere. Dovendo lei andare proprio nello stesso periodo in crociera con il suo nuovo compagno, i tre rimangono d’accordo di sentirsi via Skype. I due ragazzi sono entusiasti di conoscere i nonni, benché avrebbero voluto farlo insieme alla madre.

Arrivati a casa dei nonni, i due ragazzini instaurano subito un buon rapporto con la coppia. La loro vita sembra difatti del tutto normale, con la nonna che ama cucinare e sforna ogni giorno piatti prelibati e il nonno dedito soprattutto al bricolage e al lavoro nelle stalle. I due si occupano, fra l’altro, anche di volontariato presso il locale ospedale, assistendo due volte la settimana persone malate o con problemi mentali. Come in tutte le famiglie, anche nella loro vigono alcune regole da rispettare, semplici ed innocue, a parte una: il divieto di uscire dalla camera da letto dopo le nove e mezzo. Ovviamente sappiamo tutti quanti che due ragazzini curiosi non sottosteranno a una regola del genere, così iniziano a vedere alcuni strani comportamenti da parte dei nonni.

The Visit

Un nipote sorridente ripreso dalla sorella mentre è a tavola con i tanto adorati nonnini.

The Visit

Ops… La nonnina ha qualche piccolo disturbo.

The Visit è un film che mi sento di consigliare a tutti gli amanti dell’horror, perché racchiude curiosità, tensione, spaventi improvvisi, disgusto e molto altro. Per chi è ancora indeciso, gli consiglio di guardare il trailer qua sotto e poi subito davanti al televisore.

Voto di Angelo Vertolli: 4 su 5.

Film horror

 

Leave a Reply