Rapimento alieno di Pascagoula

Il RAPIMENTO ALIENO DI PASCAGOULA è avvenuto nel 1973 vicino Pascagoula, negli USA, ai danni di Charles Hickson e Calvin Parker.

Rapimento alieno di Pascagoula

La sera del rapimento alieno

La sera di giovedì 11 ottobre 1973 Charles Hickson e Calvin Parker, due operai di un cantiere navale, rispettivamente di 42 e 19 anni, stavano pescando con la lenza sulla riva ovest del fiume Pascagoula, nel Mississippi.

Sembrava una serata come tante, ma a un tratto udirono un ronzio e videro due luci blu lampeggianti. Subito dopo capirono che si trattasse di un velivolo a forma di sigaro che lievitava a circa 60 cm dal suolo. I due operai rimase subito increduli da quanto stava vedendo, senza sapere le cose sarebbero peggiorate ben presto.

D’un tratto, sul velivolo alieno si aprì una porta e ne uscirono tre alieni che li afferrarono e li condussero, facendoli levitare, fin dentro il velivolo. I due uomini racconteranno di essere rimasti paralizzati e confusi. Calvin Parker raccontò di essere svenuto per lo spavento.

Gli alieni che li avevano rapiti erano alti circa un metro e mezzo e avevano un aspetto umanoide. La pelle degli alieni era grinzosa e di colore chiaro, sembrava che non avessero gli occhi e avevano tre protuberanze simili a carote situate dove gli umani hanno il naso e le orecchie. Le loro teste erano attaccate direttamente al tronco senza collo, avevano delle chele al posto delle mani e le gambe erano fuse insieme in una sola.

Secondo i racconti dei due uomini, questi alieni si muovevano levitando a pochi centimetri dal pavimento. Inoltre, Charles Hickson raccontò di essere stato esaminato da un occhio meccanico. Dopo circa venti minuti dal rapimento, Hickson e Parker furono rilasciati lungo la riva del fiume.

I due uomini erano sconvolti, ma decisi a raccontare del Rapimento alieno di Pascagoula.

Il racconto del rapimento alieno

Dopo il Rapimento alieno di Pascagoula, Charles Hickson e Calvin Parker erano scioccati e rimasero in macchina per quasi un’ora. Charles Hickson bevve del whisky per cercare di calmarsi. Dopo molti ragionamenti, decisero di raccontare la vicenda agli ufficiali della base aerea di Keesler, ma il personale della base disse loro che l’USAF non aveva nulla a che fare con i rapporti sugli UFO (il Progetto Blue Book era stato sospeso circa 4 anni prima) e gli suggerirono di fare rapporto alla polizia.

Le due vittime di Abduction si recarono nell’ufficio dello sceriffo della contea di Jackson e raccontarono tutta la loro esperienza. Lo sceriffo disse in seguito che i due uomini sembravano sinceri e veramente spaventati. Lo sceriffo nutrì comunque alcuni dubbi sul racconto, poiché Hickson aveva ammesso di avere bevuto del whisky.

Dopo avere ascoltato il racconto di Hickson e Parker e avere posto varie domande, lo sceriffo lasciò i due uomini soli in una stanza, ma prima di uscire accese un registratore senza che essi lo sapessero o se ne accorgessero. Lo sceriffo aveva deciso di registrarli mentre conversavano in privato per vedere se avessero inventato tutto quanto. Invece, i due uomini continuavano a parlare del rapimento e lo facevo con voce stressata.

Gli eventi successivi al rapimento alieno 

Alcuni giorni dopo il Rapimento alieno di Pascagoula, la città divenne l’epicentro dei racconti della stampa internazionale. I giornalisti iniziarono ad affollare la città.

Il dottor Josef Allen Hynek, consulente del Progetto Blue Book, e il professor James A. Harder, docente di ingegneria all’Università di Berkeley e membro dell’APRO, arrivarono in città per intervistare Hickson e Parker. Hynek si rifiutò di dare un giudizio definitivo sul caso, ma dichiarò che a suo avviso i due uomini erano persone oneste che sembravano sinceramente stressate da ciò che gli era capitato.

In un’intervista rilasciata parecchi anni dopo gli eventi, Charles Hickson disse che l’incontro con l’UFO era stata l’esperienza più terribile della sua vita, nonostante avesse combattuto durante la guerra di Corea.

Hickson e Parker chiesero volontariamente di sottoporsi all’esame con il poligrafo per provare la loro storia. Alla fine soltanto Hickson fece l’esame e l’esaminatore arrivò alla conclusione che la storia del rapimento di Pascagoula fosse vera.

Nel 2001 l’ufficiale navale in pensione Mike Cataldo rivelò che nel crepuscolo di quello stesso giorno aveva visto uno strano velivolo. 

Add Comment