Ragno delle banane

Il RAGNO DELLE BANANE, dal nome scientifico Phoneutria nigriventer, appartiene alla famiglia delle Ctenidae e data l’aggressività e la tossicità lo si può definire tra più pericolosi al mondo. Pensate che nell’edizione 2007 del Guinness Book of World Records, questa specie è citata come il ragno più velenoso del mondo; dato confermato nell’edizione del 2012 e del 2014. Dati che lo fanno rientrare di diritto nelle rubrica dedicata alla Natura assassina.

Ragno delle banane

Caratteristiche del Ragno delle banane

La Phoneutria nigriventer è chiamata Ragno delle banane perché generalmente si nasconde proprio all’interno dei caratteristici caschi di banane. Questa specie pericolosissima di ragno, vive nelle foreste e nelle aree umide del Sud America e dell’America centrale. Vive soprattutto nella foresta amazzonica e atlantica, e la sua propensione a nascondersi tra le piantagioni di banane ne favorisce il contatto con gli uomini e ne accresce la reputazione di ragno pericoloso.

Il Ragno delle banane è di dimensioni abbastanza grandi, infatti raggiunge i 15 cm di legspan (lunghezza del corpo incluse le zampe). È di colore bruno chiaro e di forma ovale, maggiormente arrotondato anteriormente; e con una scanalatura longitudinale di colore nere da cui si dipartono linee radiali marrone scuro.

Ha poderosi cheliceri – le cosiddette ‘zanne‘ – di colore rosso-brunastro, che diventano ancor più brillanti quando il ragno si sente minacciato. Gli occhi sono otto e disposti su più file.

La neurotossicità del suo veleno lo rende, assieme all’australiano Atrax robustus, uno dei ragni più pericolosi in assoluto. Bastano 0,006 mg di veleno iniettato per via intravenosa, oppure 0,134 mg inoculato sotto pelle, per uccidere un topo di 20 g di massa corporea.

Il veleno della Phoneutria nigriventer contiene una varietà di tossine che hanno in comune la capacità di agire sui canali del sodio voltaggio-dipendenti, calcio e potassio. Inoltre, hanno anche attività sul trasportatore del glutammato.

Comportamento del Ragno delle banane

Come abbiamo già anticipato, il Ragno delle banane tende generalmente a nascondersi dentro i caschi di banane, ma non solo… Infatti, lo si può trovare anche nelle abitazioni urbane, nascosto nelle scarpe, nei vestiti o nei sacchetti della spazzatura. Conviene quindi prestare la massima cautela quando si scorge un ragno di grandi dimensioni tra le banane o in un capo di abbigliamento; in particolare se assume la caratteristica posizione di attacco con le zampe anteriori alzate.

I ragni delle banane preferiscono spostarsi la notte per andare a caccia di prede, mentre di giorno restano generalmente nascosti. Il periodo dell’anno durante il quale è più facile ritrovarsi al cospetto di questo velenoso ragno è quello secco, da giugno ad aprile, poiché è il momento in cui questi ragni vanno in cerca di un partner.

Pericolosità del Ragno delle banane

Chi sfortunatamente viene morso dal Ragno delle banane, potrebbe davvero rischiare la vita, anche se causa la morte solo nel 2-3% dei casi. In caso di morso, le tossine presenti nel veleno del ragno, ritardano l’inibizione dei canali neuronali del sodio; cosa che può condurre alla depolarizzazione delle fibre muscolari e delle terminazioni nervose in prossimità delle giunzioni neuromuscolari e all’attivazione del sistema nervoso autonomo fino a provocare il rilascio di neurotrasmettitori come l’acetilcolina e la catecolamina.

I peptidi presenti nel suo veleno possono indurre contrazioni della muscolatura vascolare e aumentare la permeabilità vascolare attivando il sistema del tessuto callicreina e stimolando il rilascio di ossido di azoto.

Tra i sintomi che può portare il morso del Ragno delle banane, troviamo: tachicardia, vomito, diarrea, parestesia, edema, shock anafilattico e priapismo (un’erezione persistente involontaria e anomala che dura oltre le 4 ore, spesso dolorosa, dei soli corpi cavernosi del pene, non accompagnata dal consueto desiderio sessuale o eccitazione, che invece contraddistinguono la normale erezione maschile).

Curiosamente, si è notato che gli uomini che abbiano subito il morso di questo ragno, nella maggior parte dei casi dichiarino di avere avuto una vita sessuale migliorata.

I morsi inferti dal Ragno delle banane sono quasi sempre alle estremità del corpo umano, come mani e piedi, generalmente in case urbane e in orari diurni, nonostante abbiano delle abitudini crepuscolari. Il morso è particolarmente pericoloso per i bambini, con conseguenze letali maggiori che negli adulti.

Da quando nel 1996 si svilupparono degli antidoti specifici per il veleno del Ragno delle banane, non si sono più registrati casi di morte; ma il pericolo non è comunque scongiurato. La somministrazione dell’antiveleno è necessaria solo nel 2-3% dei casi.

 

 

 

 

 

Add Comment