L’avvistamento alieno di Kenneth Arnold

In questo articolo della Zona Aliena si narra di un fatto che a suo tempo fece molto scalpore, ossia L’AVVISTAMENTO ALIENO DI KENNETH ARNOLD.

L'avvistamento alieno di Kenneth Arnold

Kenneth Arnold (nato a Sebeka il 29 marzo 1915 e morto a Bellevue il 16 gennaio 1984) è diventato celebre per delle sue affermazioni che fecero moltissimo scalpore. Questo aviatore statunitense disse di avere avvistato un UFO negli USA nell’anno 1947.

Il giorno dell’avvistamento alieno

Era il 24 giugno del 1947 e Kenneth Arnold stava svolgendo una ricerca su un velivolo militare andato disperso; quando qualcosa lo fece rimanere a bocca aperta. Ben 9 velivoli non identificati stavano volando in schieramento vicino al Monte Rainier (Washington).

Li descrisse come oggetti simili a luci intermittenti (come se riflettessero i raggi del Sole), con un procedere irregolare e che volavano a una velocità molto elevata. Quando questo racconto venne diffuso da alcune agenzie, riscontrò molta attenzione e diffuso scalpore.

Si ritiene che questa notizia abbia svolto la funzione di catalizzatore per l’interesse moderno nei confronti del fenomeno UFO; nonostante la presenza di incidenti che hanno interessato precedentemente gli UFO, ma che sono stati meno pubblicizzati.

Le dichiarazioni di Kenneth Arnold dopo l’avvistamento alieno

Dopo il suo avvistamento, Arnold atterrò a Yakima (Washington) e fece un normale rapporto all’Amministrazione dell’Aeronautica Civile. Quando sulla via del ritorno si fermò a Pendleton (Oregon) per fare rifornimento; raccontò la sua storia a un gruppo di ascoltatori curiosi fra cui vi erano anche dei giornalisti.

Alcuni anni dopo, Kenneth Arnold disse ai giornalisti che “il loro moto era irregolare, come un piattino lanciato sull’acqua“, da cui fu coniato il termine di “flying saucers” (letteralmente “piattini volanti“). Un altro termine con cui vengono più comunemente descritti gli oggetti che Arnold vide è “dischi volanti“. Tuttavia Kenneth Arnold sostenne di essere stato frainteso, in quanto la sua descrizione era riferita al movimento degli oggetti piuttosto che al loro aspetto.

Infatti, la vera descrizione di Kenneth Arnold era molto diversa. Li descrisse così: sottili e piani, arrotondati nella parte anteriore ma tagliati nella parte posteriore e terminanti con due punte, più o meno come un piattino o un disco. Durante un’intervista rilasciata alla radio due giorni dopo l’avvistamento, li descrisse come “qualcosa come un piatto da torta che è stato tagliato a metà con una specie di un triangolo convesso nella parte posteriore“.

I più scettici sulle affermazioni dell’aviatore, proposero diverse spiegazioni:

  • L’astronomo Donald Menzel parlò di un miraggio.
  • Il giornalista scientifico Philip J. Klass di un gruppo di meteore.
  • È stato anche ipotizzato che poteva trattarsi di un gruppo di aerei ad ala volante in volo sperimentale.

Nonostante i più scettici, dopo queste dichiarazioni Kenneth Arnold divenne una celebrità; rilasciò parecchie interviste, scrisse articoli e venne anche spedito da un editore a Tacoma per investigare su un altro caso di avvistamento di UFO, il cosiddetto incidente di Maury Island.

 

 

 

 

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.