Larry Gene Bell

Per la rubrica sui Serial killer, oggi parleremo di LARRY GENE BELL.

Larry Gene Bell

Larry Gene Bell (30 ottobre del 1949 – 04 ottobre del 1996) è stato un assassino necrofilo, uno stupratore, un rapitore e un serial killer americano che assassinò una diciassettenne e una bambina di nove anni nella contea di Lexington, nella Carolina del Sud.

L’uomo telefonò più volte e schernì la famiglia della prima vittima. Potremmo quindi soprannominarlo l’assassino al telefono.

Chi era Larry Gene Bell

Larry Gene Bell nacque in Alabama nel 1949 e aveva 3 sorelle e un fratello. I suoi genitori si trasferivano spesso per lavoro e lui era costretto di continuo a cambiare scuola e conoscenze. Nel 1970 l’uomo si unì ai Marines, ma durò ben poco, in quanto si sparò accidentalmente a un ginocchio.

Larry Gene Bell si sposò ed ebbe un figlio, tuttavia il matrimonio durò giusto qualche anno; divorziarono nel 1976.

Il serial killer Larry Gene Bell

Prima di raccontare gli omicidi di Larry Gene Bell, iniziamo col dire che era stato sospettato per la sparizione di due donne che ancora oggi rimangono classificate come scomparse. Denise Newson Porch, la quale viveva in un complesso di appartamenti vicino a Larry Gene Bell, scomparve nel luglio del 1975, mentre Sandee Elaine Cornett (la fidanzata di uno dei suoi colleghi di lavoro) scomparve nel 1984. I loro corpi non furono mai ritrovati.

Il 31 maggio del 1985, Larry Gene Bell rapì la diciassettenne Sharon Faye Smith nella fine del vialetto di Platt Springs Road nella contea di Lexington, nella Carolina del Sud. La sua auto è stata trovata abbandonata sul marciapiede vicino alla cassetta delle lettere.

Nei giorni seguenti, il rapitore chiamò regolarmente la famiglia della ragazza da un telefono pubblico per dirgli che la figlia stava bene e per soprattutto per schernirli. Sharon era stata invece assassinata entro 12 ore dal suo rapimento; l’aveva stuprata sia da viva e sia da morta. Qualche tempo dopo, fu proprio l’assassino a chiamare la famiglia Smith per dargli le indicazioni su dove ritrovare i resti.

Poco tempo dopo Larry Gene Bell rapì Debra May Helmick (9 anni) vicino a Old Percival Road nella Contea di Richland, nella Carolina del Sud. Dopo averla assassinata, chiamò di nuovo la famiglia Smith per dire loro dove aveva lasciato il cadavere.

La fine del serial killer

Durante la più grande caccia all’uomo nella storia della Carolina del Sud, Larry Gene Bell fece ben 8 telefonate alla famiglia Smith, spesso parlando con la sorella di Sharon. Il serial killer, dopo le continue telefonate, alla fine fornì alla famiglia Smith le precise indicazioni sui luoghi di entrambi i corpi e descrisse alla famiglia il suo modus operandi

Il serial killer necrofilo sarà arrestato il 27 giugno del 1985; ad incastrarlo sarà il numero di telefono di una coppia di anziani dove Bell aveva lavorato tempo addietro. Delle altre prove le trovarono dentro il suo appartamento.

Durante il processo, Larry Gene Bell recitò una parte, faceva continui commenti molto bizzarri e si rifiutava di rispondere alle domande che gli venivano fatte. In seguito finse di avere una malattia mentale con l’obiettivo di ottenere una pena più indulgente. Fino al giorno della sua esecuzione, il serial killer ha affermato di essere Gesù Cristo.

Condannato a morte, Bell ha scelto di morire con la sedia elettrica invece che per un’iniezione letale. Morirà sulla sedia elettrica il 04 ottobre del 1996.

 

 

Add Comment