La torre nera

LA TORRE NERA è un film horror del 2017 diretto da Nikolaj Arcel.

La torre nera

È tratto dall’omonima saga di romanzi ideata da Stephen King e pubblicata in italiano con il titolo La torre nera. Si tratta di una serie di romanzi che, mischiando fantasy, fantascienza, horror e western, narra la storia di una terra in decadenza, e dell’eroica figura che cerca di salvarla, il pistolero Roland.

La Torre Nera è una costruzione leggendaria che rappresenta il punto di incontro del tempo e dello spazio. L’uomo in nero è l’antagonista principale. Nella riproduzione cinematografica a interpretare il pistolero Roland è Idris Elba, L’uomo in nero è invece Matthew McConaughey.

La MRC e la Sony Pictures hanno finanziato la produzione di una serie televisiva spin-off sulla Torre nera che sarà composta tra i dieci e i tredici episodi. Al contrario del film, la serie è stata concepita come una più fedele trasposizione del quarto capitolo della saga letteraria, La sfera del buio, la cui trama si pone quindi come prequel rispetto il film. La storia è infatti ambientata molti anni prima ed è incentrata sulle origini del personaggio di Roland, che sarà quindi interpretato da un attore più giovane.

Trama La Torre Nera

Jake, un ragazzino che vive nella moderna New York, continua ad avere degli incubi dove sogna una torre nera, delle strane creature che indossano la pelle umana, l’uomo in nero e il pistolero. Jake disegna tutto ciò che sogna e questo fatto lo etichetta come un ragazzino problematico che ha bisogno di cure. Il pensiero dell’analista dal quale, sua madre e il padrigno lo costringono ad andare, addita quegli incubi alla perdita del padre naturale. Lui invece li sente reali ed è certo di non essere pazzo. Molto presto si ritroverà a faccia a faccia con gli strani esseri che indossano la pelle umana e poi si vedrà catapultato nell’altro mondo. Sarà lì che incontrerà il pistolero Roland.

Il mio parere su La Torre Nera

Il film scorre velocemente, e se con la mente ci si discosta dalla complessità e ricchezza dei romanzi che sarebbe ovviamente impossibile inserire in un’ora e mezza di film, lo si può anche apprezzare. Idris Elba riesce a rendere abbastanza merito al personaggio di Roland, sebbene si faccia apprezzare maggiormente il personaggio dell’Uomo in nero. Tra fughe, sparatorie e personaggi bizzarri, il film è abbastanza riuscito e ben godibile.

Chi non lo ha ancora fatto, si metta comodo e faccia un giro nell’altro mondo con il pistolero Roland e il piccolo Jack; forse finirete anche voi nei pressi dei resti di un parco giochi chiamato “Pennywise“.

 

 

Sending
User Review
0 (0 votes)

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.