La storia di Madame LaLaurie

LA STORIA DI MADAME LALAURIE risale a molti anni fa, siamo nel 1834 quando un incendio diede alla luce qualcosa di terrificante.

La storia di Madame LaLaurie

In questa storia horror si racconta di schiavi con le bocche ricolme di escrementi, di labbra cucite, di ricami fatti con lembi di pelle, di occhi cavati dalle orbite. Si narra di una donna trovata con gli intestini legati intorno alla vita; persino di uno schiavo con le ossa rotte e ricostruite a forma di granchio. Fatti incresciosi e da fare rivoltare le budella; tutto questo si scoprì nel lontano 1834.

Su questa vicenda dalle macabre tonalità, Kathy Bates ha interpretato il ruolo di Delphine LaLaurie nella serie TV horror American Horror Story.

Chi era Delphine LaLaurie

Delphine LaLaurie nacque a New Orleans nel 1787 e occupava una posizione di alto rango nella società; almeno fino a quando, nel 1834, per spegnere un incendio scoppiato nella sua residenza a Royal Street furono scoperti nella casa degli schiavi con evidenti segni di tortura.

La donna, la quale si sposò più volte, nel 1832 fece costruire un palazzo di più piani con tanto di alloggi per la schiavitù. Il luogo preferito di Madame LaLaurie era la soffitta, dove conduceva la schiavitù e la sottoponeva a terrificanti torture.

Lo scoppio dell’incendio

Il 10 aprile del 1834 nella residenza di Madame LaLaurie scoppiò un incendio. Arrivati i soccorritori, trovarono nella cucina una donna piuttosto anziana incatenata alla stufa. Allibiti le domandarono che cosa fosse accaduto, e lei disse di avere appiccato il fuoco per evitare di essere portata nella soffitta. Aggiunse che nessuno degli schiavi era mai tornato dalla soffitta. Quelle parole sconvolsero i soccorritori, i quali si affrettarono a scoprire cosa realmente nascondesse la soffitta…

Barcamenandosi tra l’incendio, i soccorritori oltrepassarono la resistenza della padrona di casa e raggiunsero la soffitta; lì trovarono una camera delle torture con schiavi imprigionati da mesi e orribilmente mutilati.

Domate le fiamme e con il correre della notizia, una folla di cittadini inferociti devastò l’edificio, mentre gli schiavi furono portati in un luogo pubblico, dove tutti potevano verificare in che condizioni erano ridotti.

La morte e la leggenda di Madame LaLaurie

Madame LaLaurie fuggì prima che l’edificio fu devastato e si rifugiò a Parigi, dove morì nel 1849. La residenza è oggi ancora in piedi e sembra che sia infestata dai fantasmi. In molti che ci hanno vissuto affermano di sentire dei lamenti durante la notte, forse gli stessi di quei schiavi torturati e mutilati…

 

 

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.