La famiglia Norton

La FAMIGLIA NORTON, una delle più influenti e potenti in epoca vittoriana, era considerata la famiglia del diavolo.

Famiglia Norton

Chi erano i Norton

Iniziamo col raccontare che la famiglia Norton non aveva soltanto il pregio di essere una delle più facoltose e potenti della Londra Vittoriana, ma anche di essere in stretto contatto con la famiglia reale e di avere conoscenze molto influenti in politica e nella grande industria.

Grazie all’industria tessile, con fabbriche sparse per tutta l’Inghilterra, la famiglia Norton si creò un vero e proprio impero finanziario. Oltretutto si racconta che sfruttassero il loro operai, facendoli lavorare giorno e notte per una paga davvero misera.

La ricchezza della famiglia aumentava sempre di più e sembrava che andasse tutto per il meglio, almeno per loro e non per gli operai resi quasi degli schiavi, fin quando accadde qualcosa che minò drasticamente la loro fama. Era il 1886 quando nel piano interrato di un’industria tessile dei Norton venne ritrovato il corpo senza vita di un bambino di soli 9 anni, uno dei tanti bambini sfruttati come dipendenti della fabbrica.

La famiglia tentò di arginare lo scandalo, ma i giornali dell’epoca incolparono il padrone, Roy W. Norton, dell’omicidio. A sostegno dell’ipotesi c’erano le numerose testimonianze di contadini che lo avevano più volte visto in atteggiamenti molto particolari con i loro figli e molti sospettavano addirittura che intrattenesse rapporti incestuosi con i bambini della sua stessa famiglia, per i quali non nascondeva un attaccamento morboso.

A causa della morte del ragazzino di appena 9 anni, si diffuse tramite la stampa la notizia che i Norton fossero degli schiavisti e quindi in molti iniziarono a interessarsi a loro con l’intenzione di scavare nei segreti della famiglia. Da quel momento in poi, varie dicerie trovarono sfogo a mezzo stampa e la famiglia Norton sarà presto soprannominata la famiglia del diavolo.

La malattia della famiglia Norton

La famiglia Norton aveva una predisposizione genetica a contrarre la malattia di Lyme, che a quei tempi, era praticamente sconosciuta e incurabile. La malattia di Lyme è un’infezione trasmessa dalle zecche e causata dalla spirocheta the spirochete Borrelia burgdorferi. I sintomi precoci comprendono rush cutaneo eritematoso migrante, che può essere seguito dopo settimane o mesi da alterazioni neurologiche, cardiache o articolari.

La patologia comporta diversi stadi di sintomi, passando da semplici eritemi, paralisi facciali e gonfiori a gravi condizioni come cambiamenti di umore, instabilità comportamentale e deformità varie.

Dal 1865 al 1896 ben 6 membri della famiglia Norton si uccisero in circostanze misteriose e questo attirò ancor più la stampa e i curiosi. Un’anziana zia della famiglia sosteneva di essere posseduta da entità malefiche che le erano penetrate in testa passando dalle orecchie. Un giorno, la donna scese in strada in vestaglia urlando di sentire degli insetti nella testa e si uccise pugnalandosi alla tempia con delle forbici.

La famiglia si chiuse in assoluto silenzio stampa, ma i molti curiosi si intrufolavano ovunque pur di immortalarli in situazioni compromettenti e di screditarli di fronte alla società. A loro difesa di certo non giovava il fatto che, data la malattia che colpiva la maggior parte dei componenti a stadi avanzati, si coprivano le escrescenze e le deformità facciali indossando delle maschere quasi tutto il giorno.

Le maschere che indossavano li rendevano davvero spaventosi e nell’opinione pubblica si insinuò il sospetto che la famiglia facesse parte di una setta satanica. A confermare questa tesi, fu che degli agenti di polizia in borghese scoprirono alcuni membri della famiglia eseguire un rituale occulto in una delle loro residenze nella campagna londinese.

Quando la notizia arrivò alle cronache di Londra la famiglia Norton venne distrutta dall’opinione pubblica, furono accusati di satanismo, magia nera e di essere responsabili delle inspiegabili morti dei loro dipendenti.

Da allora furono soprannominati “la famiglia del Diavolo” e vennero completamente estromessi dalla vita di corte e aristocratica di tutta l’Inghilterra.

 

 

 

 

Add Comment