Kuchisake-onna

La KUCHISAKE-ONNA, soprannominata la donna con la bocca spaccata, ha una bocca enorme che, andando da orecchio a orecchio, assomiglia a una spaccatura. Questa curiosa figura del folklore giapponese compare sia in un racconto tradizionale che in una leggenda urbana moderna.

kuchisake-onna

La storia di questo rabbrividente personaggio fa parte di una leggenda metropolitana che riesce a inquietare coloro che ne sono a conoscenza. Voi di HorrorVertolli siete così coraggiosi da leggere questa storia? Siete sicuri che non avrete gli incubi, essendo possibile che ci sia qualcosa di vero e terrificante? Se la risposta è affermativa, continuate con la lettura dell’articolo.

La leggenda metropolitana della Kuchisake-Onna

La leggenda metropolitana narra la presenza di una donna misteriosa con la bocca spaccata da un orecchio all’altro che potrebbe saltare fuori in qualsiasi momento mentre state passeggiando tranquillamente da soli, specialmente se al buio o nelle ore serali e notturne. Se la incontrate, lei vi domanderà Sono bella?. Se la vostra risposta sarà no, la donna estrarrà delle forbici e vi taglierà il viso da parte a parte.

Queste voci fecero grande presa tra la gente e causarono qualche problema d’ordine sociale, perché molti bambini, giustamente terrorizzati dalla leggenda di Kuchisake-Onna, non volevano più andare a scuola. La leggenda ha persino attraversato il Mar del Giappone, giungendo fino in Corea del Sud.

Adesso scopriamo come è nato il mito di questo essere terrificante e malefico. Si narra che centinaia di anni fa vivesse una giovane donna, moglie o concubina di un samurai, che sembra fosse molto bella e molto vanitosa e che tradiva il marito. Il samurai, in un impeto d’ira, colpì la donna con la propria katana, aprendole la bocca da orecchio a orecchio e gridando: «Chi dirà che sei bella adesso?». Da allora iniziarono a girare voci su una donna che vagava nelle notti di nebbia con il volto coperto da una mascherina. Si narra che la Kuchisake-Onna divori le sue vittime.

Questa leggenda metropolitana oppure chi lo sa, storia vera, è oggi presente nella cultura di massa e nello spettacolo cinematografico e discografico. Dopo che furono girati alcuni film in oriente, la Kuchisake-Onna arrivò in occidente. Ad esempio nella serie televisiva Nip/Tuck compare frequentemente un personaggio malvagio chiamato “Il Macellaio” che è solito sfregiare il viso delle sue vittime in modo analogo alla kuchisake-onna.

Lettori di HorrorVertolli, adesso che avete letto di questa terrificante leggenda metropolitana, cosa fareste se una donna con la mascherina vi domandasse “sono bella?”. A mio parere ve la darete a gambe levate…

 

 

 

Sending
User Review
0 (0 votes)

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.