Joe Metheny

Per la rubrica sui più folli mai esistiti sul pianeta (agghiacciante quanto lo fosse questo psicopatico assassino), oggi parleremo di JOE METHENY.

Joe Metheny

Joe Metheny nacque il 2 marzo del 1955 e morì il 5 agosto del 2017. Questo serial killer americano della zona di Baltimora, nel Maryland, è noto alle cronache anche con il soprannome di “The Cannibal“.

Il fatto più agghiacciante di questo serial killer è che dopo avere ucciso le proprie vittime, le macellava e ne serviva la carne ai clienti del suo stand per barbecue lungo la strada. Allucinante al solo pensiero! Provate a immaginare di avere mangiato un buon panino caldo servito da questo serial killer e di averlo scoperto dopo il suo arresto…

Chi era Joe Metheny

Nato Joseph Roy Metheny, da piccolo non ha mai subito abusi o nulla che potesse avere deviato la sua mente. Era piuttosto intelligente e non disdegnava affatto i lavori pesanti. La morte del padre quando era in tenera età lo segno particolarmente, lui ci era molto attaccato.

Iniziò a lavorare dopo il servizio militare e i colleghi lo descrissero come una persona comune che non litigava mai con nessuno; nulla degli atteggiamenti di Joe Metheny facevano pensare che potesse uccidere qualcuno.

“Ho ucciso sette persone, tre uomini e quattro donne. Due uomini li ho fatti a pezzi con la mia ascia sotto un ponte nel sud di Baltimora; sotto lo stesso ponte ho ucciso altre due donne e un uomo che stava pescando: lui era nel posto sbagliato nel momento sbagliato. La polizia ha controllato quel posto circa tre anni dopo, quindi non hanno trovato nulla per condannarmi per quegli omicidi. La mia frenesia assassina era motivata da un desiderio di vendetta, ma il gusto del sangue mi ha anche dato la meravigliosa sensazione di potere ogni volta che privavo qualcuno della sua vita.” Affermò Joe Metheny durante il processo a suo carico.

L’uomo si sposò ed ebbe un figlio. Poi nel 1994, una notte tornò a casa e quando accese la luce scoprì che non c’era più niente. Sua moglie era scomparsa, aveva preso tutto, anche il loro bambino di 6 anni. Questo fatto cambierà per sempre Joe Metheny e lo trasformerà in un serial killer.

Il serial killer Joe Metheny

Sei mesi dopo, Joe Metheny scoprì che la moglie era in un’altra parte della città con un altro uomo. Le avevano tolto il figlio e per via della droga era diventata una senzatetto. Joe decise di cercarla per fargliela pagare, così incontrò una donna che potava sapere dove fosse la moglie. Non avendo risposte, la picchiò, violentò e uccise. In quel momento prese piede la furia omicida di Joe Metheny, il quale arrivò a uccidere tra le 5 e le 10 persone.

L’uomo nei fine settimana apriva un bar su ruote dove vendeva sandwich di maiale e carne di manzo, così prese a servire anche la carne umana delle sue vittime. Finita la carne umana, il serial killer decise di cercare un’altra vittima. Puntò una prostituta che tuttavia riuscì a sfuggirgli e chiamò la polizia; Joe Metheny fu così arrestato.

La fine del serial killer

In carcere Joe Metheny confessò gli omicidi, parlò e indicò i luoghi dove aveva nascosto gli avanzi dei corpi delle proprie vittime. Fu condannato a morte il 13 novembre 1998, ma la sua pena fu commutata in appello al carcere a vita il 24 luglio 2000. Il rammarico di Joe fu quello di non avere ucciso la moglie e l’uomo con il quale era scappata di casa.

Il serial killer soprannominato The Cannibal o per noi Il Cannibale, è morto in carcere per un infarto il 5 agosto 2017 a 62 anni.

 

 

 

 

 

Add Comment