IT

 IT

IT è tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King e racconta di un gruppo di ragazzini (Il club dei perdenti) che si ritrova a fronteggiare uno strano essere che si nutre di ragazzi. In questo articolo non voglio parlare esclusivamente del film di Andrés Muschietti, ma farne un discorso più ampio che va a comprendere il romanzo e la miniserie televisiva del 1990. Premettendo che è praticamente impossibile rendere pienamente onore a un romanzo di oltre mille pagine, entrambe le trasposizioni presentano delle lacune che per sé formano i punti cardini del romanzo. I pozzi neri, la tartaruga, etc.

IT del 1990 era stato capace di terrorizzare una generazione, e secondo il mio parere ancora oggi rimane più inquietante del film di Muschietti. Almeno in quei tempi fece tale effetto, come del resto molte pellicole horror del passato che oggi i vari remake non sono riusciti a rendergli lo stesso effetto. Certo, più effetti speciali e magari una trama più scorrevole e contemporanea rendono delle pellicole piacevoli ma forse non disturbanti come accadeva prima.

It del 1990 con l’attore Tim Curry

It il film con Bill Skarsgàrd

Il film di Muschietti è comunque riuscito, sebbene le mancanze e alcune scene troppo simili alla saga dei Piccoli brividi. Non farò spoiler per chi ancora deve vedere il film, ma alcune forme di IT hanno fatto quasi sorridere. Tuttavia nel film di Muschietti c’è adrenalina, scene che riescono a inquietare, il personaggio di IT è molto vicino a quello del romanzo, tutti elementi che ci fanno capire che questo è stato un ottimo film e che nessun fan del genere dovrebbe perdersi.

Ovviamente chi ha letto il romanzo, come me del resto, tende a essere più critico e rimanere un poco deluso, forse aspettandosi qualcosa d’impossibile, perché effettivamente è impossibile mettere su pellicola un romanzo a tratti infinito e dettagliato su ogni avvenimento. Forse errata la scelta di troncare il film con gli avvenimenti da ragazzini e quelli da adulti, perché era proprio quello sbalzo temporale degli eventi a rendere onore a tutta la psicologia che c’è dietro il romanzo. Detto questo, IT di Muschietti mi è piaciuto e attendo con fervore il secondo capitolo che ahimè vedrà luce soltanto nel 2019.

Film horror

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.