IT il pagliaccio

IT IL PAGLIACCIO è un personaggio del romanzo di Stephen King del 1986 e della filmografia horror di cui è il principale antagonista. Appare principalmente con le sembianze di Pennywise il Pagliaccio Ballerino. A mio avviso possiamo definirlo uno dei personaggi horror d’eccellenza, di quelli che hanno influenzato la cultura horror per molti anni. Ancora oggi viene riproposto nel film per il cinema, dopo il grande successo della mini serie TV.

IT il pagliaccio

“Vuoi un palloncino?”

C’era qualcosa di così malefico in quella voce, così orribile, che Ben aveva provato il desiderio di darsela a gambe con quante forze aveva in corpo, ma le suole gli si erano saldate a quel marciapiede, alla stessa maniera che le altalene nel cortile della scuola si erano saldate al terreno.

Volano, Ben! Tutti volano! Provane uno e vedrai!

Caratteristiche di IT il pagliaccio

Generalmente si mostra con l’aspetto di Pennywise il clown ballerino, con capelli rossi, naso rosso e vestito con un costume color argento con pompon arancioni; proprio i pompon arancioni saranno un elemento ricorrente delle sue manifestazioni; tuttavia può assumere qualsiasi forma voglia. Si può definire un muta-forma. Nell’atto finale si mostra con la forma di uno spaventoso ragno. Nei pochi attimi in cui si rivela per quello che è, viene descritto come una luce arancione informe insostenibile dallo sguardo, al punto che chi la osserva anche solo per un istante può cadere in uno stato catatonico, perdere la propria sanità mentale o morire.

Il suo potere consiste nel leggere la mente e le emozioni di tutte le creature e di manipolare la realtà soggettiva nella sua totalità agendo sulle percezioni degli esseri viventi. Crea quindi immagini, suoni, odori, gusti e sensazioni tattili facendosi apparire in qualunque forma desiderata. Il suo potere si basa sulla convinzione della realtà delle sue vittime.

Una delle ragioni per cui IT predilige i bambini umani come vittime è proprio perché questi ultimi, maggiormente influenzabili, si convincono più facilmente che ciò che gli viene mostrato da lui sia reale, rendendo possibile il suo avverarsi.

Quest’alterazione mentale della realtà è una regola alla base del suo modo di interagire col mondo che si rivelerà poi essere un’arma a doppio taglio, nel momento in cui i Perdenti si rendono conto che per batterlo è sufficiente convincersi di fargli del male in qualunque modo. Per esempio Beverly lo ferisce con dei dardi d’argento convincendosi sia il suo punto debole al pari di un vampiro; Eddie gli spruzza l’acqua del suo vaporizzatore per l’asma convincendosi si tratti di acido; Stan lo scaccia semplicemente dubitando della sua esistenza e leggendo i nomi scientifici degli uccelli da un’enciclopedia.

La storia di IT il pagliaccio

IT il pagliaccio è un’entità dalle origini ignote, nata insieme alla “Tartaruga” molto tempo prima della nascita dell’Universo. La sua natura è ritenuta indefinibile dall’intelletto umano. Risulta che risieda nella sua vera forma in una dimensione nota come “Pozzi Neri“, situata ai confini del Macroverso e descritta come una non-luce composta di un’oscurità densa al di là di una barriera descrivibile come una fitta e infinita rete di rette verticali simili a una gabbia.

Sembra che IT si sia trasferito nel pianeta Terra milioni di anni prima degli eventi raccontati nel libro, precipitando come una meteora nel punto esatto in cui è poi è sorta la città di Derry. Quando fu edificata la città, divenne un tutt’uno con lui e con la vita dei suoi abitanti, entrandovi in simbiosi.

Una delle caratteristiche principali di IT è che sia in una stato di riposo dal quale ci si risveglia ogni 25-27 anni esclusivamente per sfamarsi. Proprio in uno di questi cicli di risveglio per sfamarsi, IT il pagliaccio si ritrova a fronteggiare i nostri Perdenti.

 

 

 

Sending
User Review
0 (0 votes)

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.