I Spit on Your Grave

I SPIT ON YOUR GRAVE è un film horror del 2010 diretto da Steven R. Monroe. Stiamo parlando del remake del film uscito nel 1978 intitolato Non violentate Jennifer. Per rendervi l’idea della crudeltà e delle scene molto forti di questo film horror, vi informo che in Italia è stato vietato ai minori di 18 anni…
I Spit on Your Grave

La trama di I Spit on Your Grave

Una giovane scrittrice, Jennifer Hills, affitta una baita nel bosco per rimanere isolata e concentrarsi nello scrivere il suo nuovo romanzo. Il film I Spit on Your Grave è basato sul genere horror e rape and revenge (contraddistinto da 3 elementi: rapimento e umiliazione di una ragazza, sopravvivenza e vendetta) e inizia con la giovane scrittrice che viaggia nella sua macchina in direzione della baita nel bosco.

Certa di essersi persa, si ferma alla prima pompa di benzina per fare rifornimento e chiedere informazioni. Lì troverà alcuni ragazzi che prima si mostreranno gentili nel fornirle le dovute indicazioni sul luogo da raggiungere e poi uno di loro tenterà un ammiccamento. Lei si libera di loro, quasi umiliando colui che aveva tentato l’approccio più evidente, e andrà per la propria strada.

Raggiunta la baita nel bosco, inizia a scrivere il proprio romanzo, ma è evidente che qualcuno la sta osservando… Trascorreranno appena un paio di giorni prima che qualcuno con delle cattive intenzioni le piomberà in casa, trascinandola in un vortice di terrore e soprattutto orrore.

Il mio parere su I Spit on Your Grave

Comincio col dirvi che I Spit on Your Grave è un film horror dai toni molto forti e che spesso costringe lo spettatore a voltarsi dall’altro lato, soprattutto i più suscettibili. Questo è indubbiamente un rape and revenge molto cruento, sempre in equilibrio tra l’horror e lo Splatter.

La trama è molto semplice, ma carica di adrenalina e non nasconde qualche colpo di scena sempre ben apprezzabile. Sicuramente è un film horror buono per chi ha lo stomaco forte e non è troppo sensibile a delle scene veramente cruente e fuori di testa.

Come avete già inteso, I Spit on Your Grave si divide in due parti ben definite: la prima dove la disperata Jennifer Hills finisce nelle branchie di un gruppo di depravati e la seconda, nella quale un furiosa Jennifer Hills decide di vendicarsi. La vendetta è cruenta e in pieno stile Saw, con marchingegni e trappole che spesso costringono a strizzare gli occhi dalla violenza che emanano.

Probabilmente alcune scene di questo film horror molto cruento e duro sono a mio avviso un po’ forzate, portandoti a domandare come avesse fatto a fare questo o quello; eppure non è questo che deve trasmettere allo spettatore, anzi ben altro. I Spit on Your Grave è soltanto crudeltà e scene capaci di fare rigettare la cena, questo è importante davvero…

Insomma, se siete dei temerari e siete davvero pronti a vedere di tutto, allora questo è il film horror che fa davvero per voi. Buona visione da HorrorVertolli.

I sequel di I Spit on Your Grave

Avendo ottenuto un discreto successo, il film è stato seguito da un sequel intitolato I Spit on Your Grave 2, diretto dallo stesso Steven R. Monroe. Questo sequel è stato distribuito in una versione limitata il 20 settembre 2013.

La trama del secondo capitolo riguarda una giovane aspirante modella di nome Katie (interpretata da Jemma Dallender), la quale accetta l’offerta di avere foto scattate per il suo portfolio professionale. Purtroppo per lei, l’evento si trasforma in un incubo di torture, stupri e rapimenti. La storia ha una trama molto simile al primo film.

Nell’ottobre 2015 è uscito il terzo e ultimo film della saga, I Spit on Your Grave III – La vendetta è mia (I Spit on Your Grave III: Vengeance Is Mine). Questo film horror è il seguito naturale del primo film, quello con la scrittrice Jennifer Hills.

 

 

Add Comment