Demoni

DEMONI è un film del 1985, il quale è stato prodotto dal genio italiano dell’horror Dario Argento e diretto da Lamberto Bava.

Demoni

Siccome questo blog propone film da vedere o che almeno vale la pena di menzionare, e soprattutto senza indici di tempo, mi è sembrato il caso di compiere un tuffo all’indietro negli anni e rispolverare quello che ritengo davvero un capolavoro del genere horror. Demoni è assolutamente un film che se qualche più giovane fan dell’horror se lo fosse perso, ha l’obbligo indissolubile di rimediare. Io da ragazzino credo di averlo visto almeno una cinquantina di volte e ultimamente ci sono ricascato…

Si può affermare senza ombra di dubbio che Demoni sia ispirato vagamente al film Zombi di George Romero. In fondo il tema è molto simile, umani trasformati che uccidono e cercano di trasformare a loro volta altri umani. Anzi c’è da precisare un punto, i demoni sono molto più pericolosi degli zombi. I demoni sono più agili, intelligenti e soprattutto più letali; poiché a differenza degli zombi che per trasformare gli umani devono necessariamente morderli, ai demoni basta quello che potrebbe sembrare un innocuo graffietto. Anche la trasformazione è più veloce e anche disgustosa a vederla, poiché generalmente inizia con una schifosa pustola che esplode e un vomito verdastro.

Indimenticabile la scena in cui un demone esce dalla schiena di una donna infettata, quella della trasformazione con la ripresa in primo piano delle zanne che scalzano via i denti umani, le pustole che esplodono e molte altre tipiche dello splatter, come decapitazioni, scalpi, vomiti e altro da vero fan dell’horror. Il tutto condito con la colonna sonora del tastierista dei Goblin, Claudio Simonetti. La voce “tribale” nel brano Demon è di Rick Springfield.

Demoni

La trama di Demoni:

Demoni si svolge tutto all’interno di un cinema dove stanno passando un film dell’orrore in cui un gruppo di ragazzi vìola la tomba di Nostradamus. Nella tomba viene trovata una maschera che è molto simile a quella esposta fuori dalla sala del cinema. Nell’atrio del cinema, una prostituta, per scherzare, si prova la maschera esposta procurandosi un taglietto. Rientrata in sala, la ferita inizia a sanguinare e va in bagno, dove le si forma una bolla biancastra che esplode; la sua amica decide di andarla a cercare e la trova chiusa in bagno, con gli occhi giallastri e piena di liquido bianco e sangue che le escono dalla bocca. È diventata una specie di demone, e di lì a poco graffia sul collo l’amica, che riesce però a scappare. Il maleficio dei demoni si propagherà nel cinema e ci sarà una battaglia per sopravvivere.

Faranno dei cimiteri le loro cattedrali, e delle città le vostre tombe…

Ricordami che se sopravviverò non dovrò più accettare biglietti gratis per venire al cinema!”

Alcune curiosità sul film horror Demoni:

Il successo di Demoni è stato replicato con il sequel Demoni 2: l’incubo ritorna, anche questo diretto da Lamberto Bava e prodotto da Dario Argento.

In alcuni paesi, il film La chiesa, sempre prodotto da Argento, è stato distribuito con il titolo Demons 3 e spacciato quindi per il terzo film del franchise horror. Successivamente Lamberto Bava ha spiegato che La chiesa era stato concepito effettivamente come un terzo capitolo di Demoni, poi Michele Soavi ha voluto realizzare un film dalla storia indipendente dalla serie.

La maschera demoniaca che copre il volto di Barbara Steele ne La maschera del demonio di Mario Bava è molto simile alla maschera che genera il contagio dei Demoni nel film diretto dal figlio di Mario, Lamberto Bava.

I Demoni Di Silent Hill – Nel videogame Silent Hill appare un cinema che si chiama Metropol, con un’insegna praticamente identica a quella del cinema nel quale è ambientato Demoni di Lamberto Bava.

Bobby Rhodes che in Demoni interpreta il protettore di due prostitute, torna nel seguito del film, Demoni 2 in un ruolo completamente diverso, ovvero quello dell’istruttore di una palestra.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.