Assassinio di Skylar Neese

La storia horror di oggi, racconta dell’ASSASSINIO DI SKYLAR NEESE, una ragazza americana scomparsa dalla sua casa a Star City, West Virginia verso la mezzanotte del 6 luglio 2012. I resti della ragazza sono stati trovati il ​​16 gennaio 2013, a Wayne Township. Agghiacciante che la pugnalarono per ben 50 volte.

Skylar Neese

Skylar Neese è stata assassinata da 2 delle sue compagne di liceo, Rachel Shoaf e Shelia Eddy. Nel dicembre 2012, Rachel Shoaf riferì alle autorità che lei e Shelia avevano pianificato attentamente e portato a termine l’assassinio di Skylar Neese. Rachel Shoaf si dichiarò colpevole di omicidio di secondo grado il 1 ° maggio 2013.

La scomparsa di Skylar Neese

Iniziamo col raccontare che Skylar Annette Neese era l’unica figlia di Mary (un’assistente amministrativa in un laboratorio cardiaco) e Dave Neese (un assemblatore di prodotti presso Walmart). La ragazza covava il sogno di diventare un avvocato penalista ed era una studentessa della University High School, inoltre aveva lavorato saltuariamente presso Wendy’s (una catena di fast food internazionale americana fondata da Dave Thomas il 15 novembre 1969 a Columbus, nell’Ohio).

Il 5 luglio del 2012, Skylar Neese era ritornata a casa dopo avere staccato dal lavoro ed era stata contattata più volte da sue due amiche, Shelia Eddy e Rachel Shoaf, le quali le avevano chiesto di uscire con loro per quella notte. Lei era stata titubante nell’accettare l’invito, ma alla fine aveva accettato e a mezzanotte e mezza del 6 luglio 2012 scese dalla finestra della sua camera da letto, attraversò la strada e salì sul sedile posteriore di una berlina a quattro porte.

Il padre di Neese racconterà che sua figlia non aveva preso il cellulare, che aveva lasciato la finestra aperta e che aveva intenzione di tornare a casa.

Le tre ragazze si diressero da Star City verso Blacksville attraverso la US Route 19. Le due ragazze che avevano pianificato l’omicidio nei minimi dettagli, avevano inizialmente programmato di viaggiare lungo la WV Route 7, ma cambiarono strada dopo avere visto un’auto della polizia statale parcheggiata di fronte a una sala da gioco.

Alla fine arrivarono a destinazione proprio oltre il confine dello stato della Pennsylvania, in un luogo dove qualche volta le 3 ragazze andavano a fumare della marijuana.

L’assassinio di Skylar Neese

Le due assassine avevano pianificato l’assassinio per mesi, quindi avevano portato al seguito: coltelli da cucina, asciugamani di carta, candeggina, panni per la pulizia, dei vestiti puliti e una pala. Il piano era bene impresso nella loro mente e quando raggiunsero il luogo prestabilito, attesero il momento opportuno per metterlo in pratica.

Quando le tre ragazze furono fuori dalla berlina, una di loro disse a Skylar Neese di avere dimenticato l’accendino in macchina e lei si offrì di andare a recuperarlo. Quando la vittima designata si voltò di spalle, Shelia Eddy e Rachel Shoaf contarono fino a 3 e iniziarono a pugnalarla.

Dopo le prime ferite, Skylar aveva provato a fuggire, ma era stata in grado di correre giusto qualche metro prima che Rachel Shoaf la raggiungesse e continuasse a colpirla dopo averla buttata a terra. Durante l’attacco, Skylar riuscì a strapparle il coltello e nel tentativo di difendersi, tagliò il ginocchio della Shoaf. Nonostante ciò, Shelia Eddy continuò a pugnalarla fino a quando non ci fu un completo silenzio e, secondo Rachel Shoaf, “il collo di Neese smise di emettere suoni gorgoglianti”. La sfortunata Skylar Neese aveva ricevuto più di 50 coltellate.

Dopo l’assassinio, il piano delle due ragazze consisteva nel seppellire il cadavere, ma scoprirono che il terreno fosse troppo duro e roccioso per scavare una buca, quindi lo coprirono con pietre, rami e terra.

Dopo aver completato l’assassinio e avere ripulito la scena della crimine, Shelia Eddy e Rachel Shoaf si sono sbarazzate dei loro vestiti impregnati di sangue e sono tornate a casa.

Skylar Neese era amica di Shelia fin da piccola, ma il rapporto aveva iniziato a incrinarsi quando conobbero Rachel Shoaf alle superiori. A quanto sembra, Skylar era sconvolta dalla relazione tra Rachel e Shelia , le quali sembrerebbero avere avuto anche un rapporto sessuale durante una nottata trascorsa insieme. Il movente dell’assassinio sembra essere il fatto che le due ragazze temessero che il loro segreto divenisse di dominio pubblico. Essendo Skylar l’unica testimone, avevano deciso e pianificato di ucciderla.

Le indagini sulla scomparsa

Il dipartimento di polizia della città iniziò le indagini per la scomparsa di Skylar Neese e scoprì che la berlina in cui era salita apparteneva a Shelia Eddy e l’ha interrogata. Lei ammise di avere raccolto Skylar, ma dichiarò di averla lasciata un’ora dopo.

L’interruzione del caso arrivò circa 6 mesi dopo, quando Rachel Shoaf confessò di avere complottato con Shelia Eddy per uccidere Skylar. Disse che: “non gli piaceva” e “non voleva più essere sua amica”.

Dopo la sua confessione, Rachel Shoaf condusse gli investigatori al corpo di Skylar, i cui resti furono identificati il 16 gennaio 2013.

A seguito della sua dichiarazione di colpevolezza il 1 ° maggio 2013, Rachel Shoaf ha ricevuto una pena di 30 anni di carcere e sarà ammissibile alla libertà condizionale dopo 10 anni, mentre Shelia Eddy è stata condannata all’ergastolo con la possibilità di libertà condizionale dopo 15 anni.

 

 

 

 

 

 

Add Comment