Andrew Cunanan

Per la rubrica sui Serial killer, oggi parleremo di ANDREW CUNANAN.

Andrew Cunanan

Andrew Cunanan, nato il 31 agosto del 1969 e deceduto il 23 luglio del 1997 a Miami Beach, è stato un serial killer americano divenuto famoso per l’omicidio di Gianni Versace. Il 2 giugno del 1997 entrò nella lista dei ricercati più pericolosi d’america.

Chi era Andrew Cunanan

Andrew Cunanan era figlio di Mary Ann Schillaci (una donna di origini italiane) e Modesto Cunanan. Cresciuto nel quartiere di Rancho Bernardo (San Diego), frequenta  la prestigiosa Bishop’s School, dove ebbe degli ottimi profitti negli studi.

Nella scuola si sente libero ed esibisce la propria omosessualità, facendolo in modo molto provocatorio, arrivando ad avere dei comportamenti molto aggressivi con gli altri studenti. Si diplomerà nel 1987 e, dimostrandosi molto intelligente, s’iscriverà alla facoltà di Storia degli Stati Uniti d’America all’Università della California di San Diego. Tuttavia, nonostante i buoni propositi, non prenderà mai la laurea.

Quando la madre scopre la sua omosessualità, scoppia una forte discussione, durante la quale Andrew Cunanan la sbatte contro il muro e le provoca la dislocazione della spalla. La psicologia dell’uomo è in caduta e questo lo condurrà in un circolo di sangue, follia e terrore.

Ben presto inizia a farsi mantenere dai suoi amici in cambio di prestazioni sessuali e la sua vita ha una svolta. Essendo molto attraente e intelligente, diventa un accompagnatore e inizia a intrattenere delle relazioni molto proficue con gente importante e facoltosa. In poche parole diventa un gigolò d’alto rango che guida macchine di lusso e si spaccia per il figlio di una famiglia benestante.

Il serial killer Andrew Cunanan

Nel 1997, per ragioni ancora non chiare, Andrew Cunanan si trasforma in un feroce serial killer. Assassinerà alcuni dei suoi amanti più intimi, tra cui Gianni Versace.

1) Il 27 aprile del 1997 massacra a martellate sul cranio Jeffrey Trail di anni 28.

2) Il 3 maggio spara all’architetto David Madson (33 anni) nei pressi di Minneapolis.

3) Il 4 maggio arriva a Chicago e tortura fino a uccidere il settantaduenne Lee Miglin, un importante costruttore edile.

4) Il 9 maggio uccide il guardiano del Finn’s Point National Cemetery di Pennsville per rubargli la macchina, un pick-up rosso con cui andrà in Florida.

5) Arriva il 15 luglio, quando a Miami uccide lo stilista Gianni Versace, freddato in pieno giorno davanti alla porta della sua lussuosa residenza.

Al tempo degli omicidi, c’era molta speculazione nei media sulle motivazioni che spinsero Andrew Cunanan a diventare un letale serial killer, principalmente legate a una diagnosi di infezione da HIV passatagli da uno dei suoi amanti. Eppure, l’autopsia sul suo corpo ha rivelato che non era sieropositivo. Le sue motivazioni rimangono quindi un mistero. Varie teorie, almeno riguardanti l’omicidio di Versace, includono l’invidia per il ruolo dello stilista come “icona gay“.

La fine del serial killer

Andrew Cunanan si suicida la notte del 23 luglio 1997 su una casa galleggiante. Si sparò in bocca con una calibro 40. Le ceneri del serial killer sono interrate nel Mausoleo di Holy Cross Catholic Cemetery di San Diego, California.

Non fu mai trovato un legame tra Andrew Cunanan e Gianni Versace, il cui corpo fu cremato e sepolto sul lago di Como.

 

 

 

 

 

Add Comment