Allagash abduction

Con ALLAGASH ABDUCTION o rapimento alieno di Allagash si intende un caso di rapimento alieno verificatosi nel 1976 negli Stati Uniti d’America, nel quale sono stati coinvolti 4 giovani campeggiatori.

Allagash abduction

Il giorno del rapimento alieno di Allagash

Il 24 agosto del 1976 quattro uomini si trovano in un campeggio nella zona di Allagash, nello stato del Maine, e ancora non sanno che stanno per vivere un’esperienza spaventosa e allo stesso tempo incredibile; quella che sarà definita come Allagash abduction o il rapimento alieno di Allagash.

I quattro avevano deciso di unire l’utile al dilettevole e quindi: Jack e Jim Weiner (due gemelli studenti della scuola d’arte) in vista del loro esame avevano convinto il loro professore Charlie Foltz a unirsi a loro alla ricerca di paesaggi naturali incontaminati da poter dipingere. I tre per precauzione avevano chiesto a un amico, Chuck Rak, di fargli da guida. Chuck era un esploratore amatoriale e aveva lavorato come ranger in diversi parchi, così aveva accettato quella gita di buon grado.

Gli obiettivi del gruppo erano quelli di trascorrere qualche giorno in pieno relax, fotografare panorami e il sottobosco, accamparsi in tenda, ovviamente dipingere la natura e pescare con delle canoe che avevano affittato per l’occasione.

Quando in tarda serata il gruppetto di campeggiatori decise di andare a pescare in canoa, videro in cielo una strana luce bianca che si muoveva. Improvvisamente la luce si avvicinò e si fermò sopra gli alberi, a un centinaio di metri da loro, rivelandosi per un oggetto luminoso circolare. Secondo il racconto dei campeggiatori, l’oggetto aveva un diametro di circa 25 metri e cominciò a cambiare colore passando dal bianco al verde, al rosso e quindi al giallo chiaro.

Spaventati da quella visione, i quattro decisero di tornare subito a riva, ma a un certo punto furono avvolti da un fascio di luce. I campeggiatori si ritrovarono distesi in riva al lago, senza ricordare come fossero tornati a riva, e guardando l’orologio scoprirono che erano trascorse ben 2 ore. Sentendosi stanchi, andarono a dormire. Il mattino dopo, pur confrontando i loro ricordi, nessuno seppe dire cosa fosse successo e come fossero tornati a riva.

Eventi susseguenti al rapimento alieno

Qualche anno dopo Jim Weiner ebbe un grave incidente d’auto e iniziò ad avere incubi terrificanti, nei quali vedeva dei mostri con grandi teste e lunghe braccia. Quando raccontò la cosa ai suoi amici, anche loro cominciarono ad avere degli incubi simili. L’uomo ne parlò con un medico, chiedendogli se la cosa poteva spiegarsi con gli studi di John Mack sui rapimenti alieni, ma il professionista reagì con scetticismo.

Nel 1988 Jim Weiner andò ad una conferenza sugli UFO tenuta dall’ufologo Raymond Fowler e gli raccontò tutta la storia sul suo presunto rapimento alieno, quindi fu mandato da uno specialista di ipnosi. Jim ne parlò con gli altri e si sottoposero a ipnosi regressiva.

Quanto emerse dall’ipnosi fu per loro agghiacciante, a quanto pare erano stati rapiti da alieni appartenenti alla razza dei grigi. Sui quattro vennero condotti anche test psichiatrici e furono trovati mentalmente stabili; superarono persino l’esame con il poligrafo.

L’avvenimento finì sulla stampa e i quattro campeggiatori divennero famosi. Al rapimento alieno di Allagash (Allagash abduction) furono dedicati un libro e un episodio del programma televisivo Unsolved Misteries.

Jim Weiner racconterà che gli alieni della razza dei grigi, i quali avevano occhi enormi, lunghi colli, teste enormi e mani con 4 dita, lo avevano condotto in una stanza che sembrava un laboratorio e che sarebbe stato analizzato, utilizzando su di lui degli strani strumenti.

Molti anni dopo il rapimento alieno definito Allagash abduction, i due fratelli hanno iniziato a dipingere quadri che raffigurano il loro rapimento e sono diventati piuttosto ricchi e famosi.

 

 

 

 

 

Add Comment