Alieno

In questo articolo del blog nella categoria Zona aliena, approfondiremo il termine ALIENO.

Alieno

Con il termine alieno o anche extraterrestre, si indica qualsiasi oggetto o forma di vita che non facciano parte del pianeta Terra.

Gli Alieni hanno contaminato tantissime opere cinematografiche e letterarie, nondimeno si narra di moltissimi avvistamenti nella vita reale. A tal proposito a me è capitato di vedere uno strano oggetto verde nel cielo. Era mattina presto e il sole ancora doveva sorgere, quando lo notai immobile per alcuni secondi e poi scomparire, lasciando una leggera scia. Mi sono subito domandato se si trattasse di qualcosa di alieno, chissà… Comunque torniamo ad analizzare il termine alieno.

La questione dell’esistenza di altri mondi come luoghi abitabili si è dibattuta prevalentemente soltanto in seguito all’invenzione del telescopio. Aristotele Platone propugnavano l’unicità metafisica del mondo (inteso come creato).

Dopo che il Cristianesimo prese piede, l’idea di vita su altri mondi fu rigettata. Era vista in contraddizione con la centralità dell’uomo nel piano della creazione divina. Tuttavia rimase oggetto di dibattito nel corso del tempo. Il vescovo di Parigi Étienne Tempier nel 1277, nell’intento di portare un po’ di quiete nel mondo intellettuale, nell’elenco di 219 proposizioni da rigettare poneva anche quella che negava a Dio la possibilità di aver creato o di creare altri mondi diversi dal nostro.

Significativa la testimonianza di Basilio di Cesarea che riteneva gli antichi Egizi la progenie di una civiltà proveniente da luoghi collocabili “fuori dalle sfere abitate dagli uomini o dai demoni”. Alludeva a esseri non terrestri né divini, aggiungendo che quella dei faraoni fu una “stirpe non discendente da Adamo” e dotata di poteri inumani grazie ai quali edificarono le piramidi.

Tommaso d’Aquino, in piena egemonia tolemaica, ventilò l’ipotesi di più mondi abitati e perciò bisognosi di redenzione. Il cardinale e teologo Nicola Cusano, nella sua opera più importante De docta ignorantia del 1440, ammetteva la possibilità che Dio potesse avere creato altri mondi con altri esseri razionali in uno spazio senza limiti.

Il filosofo e frate domenicano Giordano Bruno, condannato come eretico e messo al rogo nel 1600,  ammetteva la possibilità di altri mondi. Bruno non fu condannato per tale idea.

La possibilità di vita extraterrestre era un luogo comune del discorso dotto nel XVII secolo, grazie soprattutto alla diffusione del telescopio di Galileo. Nel Sette-Ottocento l’idea che la Luna e gli altri pianeti del sistema solare fossero abitati si era abbastanza diffusa a livello popolare e anche nell’ambito del mondo accademico era una questione seriamente dibattuta, anche da numerosi religiosi e teologi.

Facendo un salto nel tempo, dalla fine degli anni quaranta, il dibattito sull’esistenza degli alieni si è ulteriormente diffuso a livello popolare con la nascita dell’ufologia. Molti ufologi sostengono infatti che gli alieni visitino regolarmente il nostro pianeta; gli UFO sarebbero i loro mezzi di trasporto.

Le missioni spaziali dalla fine degli anni sessanta hanno mostrato all’opinione pubblica ciò che gli scienziati già sapevano, cioè che la superficie degli altri pianeti del sistema solare è troppo inospitale per sostenere esseri viventi complessi. Più realisticamente l’unico contatto possibile con la vita aliena all’interno del sistema solare sarebbe quello con ipotetici microorganismi su altri pianeti e sulle loro lune. Questo ha spostato il dibattito verso i mondi extrasolari.

L’aspetto di ipotetici alieni è stato argomento sia di riflessioni scientifiche sia di moltissima fiction. Attraverso film e spettacoli televisivi, gli alieni dotati di intelligenza vengono solitamente dipinti come umanoidi; un esempio di questo tipo è costituito dagli esseri denominati Grigi, che costituiscono un popolare tipo di ipotetico alieno. In realtà, in base a ipotetici pianeti di provenienza, l’aspetto degli alieni potrebbe essere molto diverso dal nostro.

L’ufologia è un variegato movimento d’opinione, sorto dopo la seconda guerra mondiale, i cui sostenitori professano in genere che gli oggetti volanti non identificati (UFO) siano di origine extraterrestre. È stata anche studiata una classificazione per discriminare i diversi tipi di avvistamenti di UFO, chiamata classificazione Hynek. Un buon numero di sostenitori dell’ufologia credono che si siano verificati vari casi di contatto ravvicinato tra esseri umani ed extraterrestri, e addirittura casi di rapimento.

In base ai racconti di presunti testimoni di incontri ravvicinati e presunti rapiti, sostenitori dell’esistenza degli extraterrestri ne hanno descritto diversi tipi, tra cui: i Grigi provenienti da Zeta Reticuli, esseri umanoidi con la pelle generalmente di colore grigiastro; i Rettiliani, esseri dalle sembianze di rettili, provenienti da Alpha Draconis; gli Insettoidi; i Nordici, esseri dalle fattezze umane caucasiche, ma molto più alti.

Basandosi su tali descrizioni, alcuni ufologi hanno elaborato classificazioni delle tipologie di extraterrestri. Una delle classificazioni più note è quella dell’ufologo Brad Steiger, che divide le razze extraterrestri in quattro categorie:

  • Alfa, che comprende i Grigi;
  • Beta, che comprende i Nordici;
  • Gamma, che comprende umanoidi dall’aspetto selvaggio, come Yeti e Chupacabras, creati da alieni;
  • Delta, che comprende gli extraterrestri dall’aspetto non umano, tra cui i Rettiliani e gli Insettoidi.

Adesso che ne sapete qualcosa di più sugli Alieni, siete pronti a un incontro ravvicinato del terzo tipo?

Zona aliena

In molti parlano degli alieni e probabilmente già si nascondono tra di noi.

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.